Sab. Mar 2nd, 2024
tendenze arredo

Quando si parla di arredare casa, le emozioni che emergono sono tante. Soprattutto nel corso degli ultimi anni, il valore dell’ambiente domestico è stato notevolmente amplificato. Ecco perché, nel momento in cui si inizia ad arredare gli interni, è bene non lasciare nulla al caso. 

Farlo vuol dire prendere in considerazione le tendenze del momento, ma anche anticipare quelle del futuro. Cosa dire, per esempio, sui trend di arredamento d’interni che ci dobbiamo aspettare nel 2024

Premettendo l’importanza di rivolgersi a professionisti specializzati per progettare i dettagli dei propri ambienti domestici indoor – se stai cercando un riferimento autorevole in merito e abiti nel nord Italia, visita clmdesign.it per il tuo arredo d’interni a Milano – vediamo assieme alcune suggestioni da tenere d’occhio.

Sostenibilità

La sostenibilità rappresenta da anni un trend di grande importanza quando si parla di arredamento di interni. Lo sarà anche nel 2024, grazie in particolare alla centralità di materiali naturali come il legno, meglio se dotato di certificazione FSC, ed elementi d’arredo realizzati con materie prime riciclate.

Forme tondeggianti? Sì, grazie!

Proseguendo con l’elenco dei trend che domineranno le scelte relative agli arredamenti d’interni, non si può non citare la popolarità delle forme tondeggianti. Le vedremo negli imbottiti, ma anche nei tavolini da caffè e nei tavoli più grandi.

Esplosione di colori

Il 2024 sarà, dal punto di vista dell’arredamento degli interni, l’anno dell’esplosione dei colori. Per la precisione, sarà un trionfo di opposti, dal color prugna, alle cromie neutre, fino al verde acceso, al rosso e alla nuance che richiama le sfumature del muschio.

Finiture opache

Quando si parla di dettagli che rendono speciale un determinato ambiente della casa, è importante chiamare in causa gli elementi e i complementi d’arredo, ma non solo. Le finiture, infatti, fanno la differenza per quanto riguarda la creazione di un’atmosfera all’insegna del comfort e dell’originalità. 

Nel 2024, andranno di moda in particolare quelle opache. Un’anticipazione interessante? La popolarità della loro associazione, nell’ambito del medesimo mobile, con finiture lucide.

Mobili e complementi multifunzione

I mobili e i complementi multifunzione domineranno indiscutibilmente la scena nel 2024. Tra le soluzioni più amate? Senza dubbio i pouf, proposti in versione trasformabile – complementi ideali nei casi in cui si ha bisogno di un posto letto in più in casa – ma anche le cassapanche, da posizionare nella zona relax dell’ambiente living e nell’ingresso.

Soluzione di continuità tra interno ed esterno

Il 2024 sarà un anno in cui verrà rimarcata la soluzione di continuità tra indoor e outdoor. Giusto per fare un esempio, chiamiamo in causa il dehor, uno spazio protetto che, dai luoghi di ricettività come i ristoranti, è diventato popolare anche nell’ambito dei contesti domestici. 

I suoi dettagli estetici dialogheranno sempre di più con quelli del salotto e della sala da pranzo.

L’eleganza del vetro

Il vetro sarà uno dei protagonisti indiscussi del design di interni nel 2024. Vedremo la sua eleganza declinata in diverse situazioni, dalle porte, fino ai tavoli e alle ante dei mobili.

Lo ammireremo in diverse finiture e numerosi colori, per un trionfo di raffinatezza e preziosità.

Il ritorno della madia

Il 2024 sarà l’anno del definitivo ritorno della madia. Questo mobile, che affonda le sue origini in tempi antichi, quando troneggiava nelle case di campagna e veniva utilizzata per ospitare i corredi delle spose.

Nei prossimi mesi, la vedremo nelle case, in particolare nel living, con ante in vetro e retroilluminate. Un’altra caratteristica? I lati realizzati in materiali tra loro differenti.

Cucina open space

La cucina, nel 2024, sarà ancora la regina incontrastata degli interni domestici. Con che caratteristiche? L’approccio open space, che include pure la sala da pranzo. La cucina diventa sempre di più un ambiente all’insegna della fluidità, con un particolare focus sulle ante, che diventano un prezioso elemento scenografico.