Sab. Mar 2nd, 2024
cassaforte

L’utilizzo di una cassaforte, negli ultimi anni, è diventato molto più diffuso all’interno di qualsiasi tipologia di abitazione. Anche se una cassaforte non conterrà tantissimi oggetti di grande valore, come gioielli, oro e altri materiali preziosi, sempre più persone decidono di essere sicure all’interno della propria casa attraverso l’installazione di una cassaforte, che possa proteggere l’abitazione e il materiale di valore quando non si è in casa, per vacanza o per lavoro.

Per questo motivo, ci si potrà sentire molto più sicuri ma, talvolta, potrebbe capitare di andare incontro a problemi relativi alla durabilità della cassaforte, che potrebbe incepparsi o non riuscire ad aprirsi in modo semplice e veloce. Per questo motivo, cercando di non andare nel panico, bisogna capire quali sono tutti i passaggi da seguire per aprire una cassaforte inceppata, servendosi dei diversi strumenti e passaggi che possono essere realizzati nel migliore dei modi per risolvere la problematica.

Come sbloccare una cassaforte senza rischio

Per quel che concerne l’apertura delle casseforti, qualora sia necessario, non bisognerà avere timore di chiamare un professionista, come fabbro milano e tanti altri addetti ai lavori che riescono a offrire un servizio semplice e veloce, in grado di risolvere la propria problematica senza peggiorarla in qualsiasi modo. In effetti, un professionista si serve sicuramente di strumenti più adeguati all’apertura di una cassaforte bloccata. Tuttavia, se non si ha la possibilità di chiamare un professionista, ci sono diversi passaggi che possono essere seguiti.

Qualora una cassaforte senza chiave sia bloccata, nella maggior parte dei casi, il problema potrebbe essere determinato dalle batterie scariche, che dovranno essere semplicemente sostituite in modo da permettere il corretto funzionamento della cassaforte. 

Se la propria cassaforte non funziona neanche cambiando le batterie, ci si potrà servire della chiave di emergenza che viene data in dotazione a ogni utente che acquista una cassaforte. La chiave di emergenza dovrà essere ovviamente riposta all’interno di un luogo sicuro e al riparo da qualsiasi furto, dal momento che permette l’apertura semplice e veloce della cassaforte bloccata, che la stessa sia con e senza chiave.

Un altro metodo particolarmente utile per aprire una cassaforte senza chiave è quello di recuperare il codice per la duplicazione della chiave di emergenza, qualora questa stessa sia stata smarrita o non si riesca a trovare all’interno della propria casa; recandosi presso un centro autorizzato, e fornendo il codice della chiave di emergenza, sarà possibile ottenere una replica della stessa per utilizzarla con la propria cassaforte. Se non si riuscirà a ritrovare la chiave di emergenza o il suo codice di duplicazione, basterà rivolgersi all’ente presso cui la propria cassaforte è stata acquistata, fornendo tutte le indicazioni relative al modello di cassaforte e, in questo modo, ottenendo il codice di duplicazione.

Sbloccare una cassaforte a muro

A proposito di una cassaforte bloccata, le problematiche potrebbero sorgere anche con una cassaforte a muro, che nella maggior parte dei casi è diffusa all’interno di diverse abitazioni. Riuscire a sbloccare una cassaforte di questo tipo è più difficile, dal momento che si tratta della tipologia di cassaforte più sicura in assoluto, e per questo motivo difficile da aprire se non si dispone di una chiave di emergenza o del codice di apertura.

Bisognerà evitare qualsiasi tentativo autonomo di apertura della cassaforte poiché si peggiorerà soltanto la situazione, e non sarà assolutamente possibile scassinare uno strumento di questo tipo purché non ci si serva di un professionista. In alternativa, sarà necessario smurare la cassaforte e portarla presso il centro presso cui è stata acquistata. Un professionista si servirà di fiamma ossidrica, azoto liquido o altri materiali per sbloccare la cassaforte.

Nel caso in cui la cassaforte murata sia bloccata, bisognerà servirsi della chiave in grado di azionare il meccanismo di apertura; in assenza della chiave, ci si potrà servire di una batteria di 9 volt da avvicinare al tastierino numerico, per far sì che il contatto permetta di digitare il codice numerico per l’apertura della cassaforte.

Nel caso in cui, attraverso questo sistema, non si riesca a risolvere il proprio problema, si potrà contattare il numero di assistenza per casseforti e ottenere un supporto per la propria problematica. Nel caso in cui la cassaforte sia digitale, l’assistenza potrà fornire un codice di recupero o di reset in grado di permettere l’apertura della cassaforte, mentre, nel caso in cui l’apertura sia determinata dall’utilizzo della chiave, offrirà il codice di duplicazione della chiave per recuperare lo strumento di emergenza e aprire la cassaforte.